23 settembre 2016 - 19:02

Tempo di lettura:

Pubblicato più di un anno fa

Dal 3 al 9 ottobre l'Associazione italiana dislessia organizza la prima edizione della "Settimana nazionale della dislessia". Per l'occasione la sezione di Bergamo dell'Aid sarà domenica 9 ottobre sul Sentierone, a Bergamo, per avvicinare l'opinione pubblica al tema dei disturbi specifici di apprendimento.

"Mettiamo in piazza la dislessia" è il titolo dell'iniziativa, durante la quale i soci dell'Aid si alterneranno nella distribuzione di materiale divulgativo e nelle indicazioni relative ai disturbi specifici dell'apprendimento presso il punto informativo allestito per l'occasione.

È prevista anche una serie di incontri riservati agli studenti della scuola primaria e secondaria:

  • a Lallio, il 10 ed il 24 ottobre, due incontri saranno dedicati a circa 250 studenti perché possano conoscere i DSA, le difficoltà scolastiche che li accompagnano e possano avvicinarsi alle problematiche dei loro compagni dislessici

  • a San Pellegrino, il 7 ottobre, la proiezione del film “Stelle sulla Terra”, per gli studenti e le loro famiglie perché possano conoscere i DSA, le strategie per affrontarli e la gioia del successo scolastico conquistato con la famiglia e gli insegnanti

  • Bergamo, il 7 ottobre, un incontro di circa 500 studenti dell’ISIS “G. Natta” con Martina Ferrari, dislessica, laureata in Scienze dell’Educazione e rappresentante del Gruppo Giovani Aid, per favorire un’ adeguata  informazione sui DSA,  per avvicinarli alle differenze considerate come risorsa e promuovere il diritto all’apprendimento nel rispetto delle peculiarità di ciascuno studente.

  • ancora a Bergamo il 12 novembre un incontro, di circa 600 studenti di diversi Istituti di Secondaria di 2°grado, con Giacomo Cutrera, vicepresidente di Aid e giovane ingegnere dislessico: una finestra sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA) per comprendere l’importanza di rispettare le peculiarità di ogni studente, per un vero diritto all’apprendimento.