21 settembre 2019 - 17:36

Clicca sull'immagine per passare alla modalità estesa

I defibrillatori cardiaci permettono di salvare molte vite, sono tanti i luoghi pubblici che ne hanno almeno uno. L’Areu (Azienda regionale emergenza urgenza Lombardia) in collaborazione con l'ufficio scolastico di Bergamo ha organizzato per sabato 21 settembre la quarta giornata di formazione sull'uso del dispositivo denominata "Ti farò battere forte il cuore... con il defibrillatore" e riservata agli studenti maggiorenni che frequentano gli istituti di secondo grado della provincia.

Dalle 8:00 alle 13:30 più di 500 studenti delle scuole bergamasche, accompagnati da docenti e personale ausiliario, si sono ritrovati all'istituto Quarenghi di Bergamo per partecipare al progetto di formazione. Nelle foto di questa pagina la delegazione del liceo Galilei.

Diversi studi hanno dimostrato che l'arresto cardiaco può essere trattato con efficacia nei primi minuti, facendo aumentare le percentuali di sopravvivenza, se la rianimazione cardiopolmonare viene iniziata da persone presenti sul posto, che abbiano a disposizione un defibrillatore semiautomatico. Nel marzo 2014, l'associazione "Cuore e vita" di Treviglio ha donato al Galilei un defibrillatore che è stato sistemato nell'atrio della scuola.

Parole chiave