22 maggio 2018 - 18:18

Un evento dedicato al tema della rosa. Per l'anniversario dell'apparizione della madonna alla beata Giannetta - che ricorre il 26 maggio - il comune di Caravaggio ha organizzato un evento che si svolgerà lungo il viale Papa Giovanni XXIII, vicino al santuario.

Sabato 26 e domenica 27 maggio il paese si riempirà di iniziative legate alla rosa: una mostra mercato sul viale del santuario (con vivaisti, fioristi, opere di artigianato a tema,, produttori del territorio e associazioni), nei negozi le vetrine e i prodotti esposti saranno ispirati alla rosa, la piazza Garibaldi sarà decorata con delle rose dai ragazzi delle scuole.

Ma già nei giorni precedenti si svolgeranno altre manifestazioni. Giovedì 24 maggio alle 20:45 sarà inaugurata la mostra "Infinita rosa", realizzata dagli studenti del liceo artistico "Simone Weil" di Treviglio. Alle 21:15 nella chiesa di San Bernardino don Gianluca Gaiardi, responsabile dei beni culturali ecclesiastici della diocesi di Cremona, terrà una conferenza sul tema "Maria, la rosa mistica. Percorso iconografico di un fiore e di una donna".

Venerdì 25 maggio sempre nella chiesa di San Bernardino gli studenti del liceo Galilei di Caravaggio animeranno una serata di letture e una lezione-concerto sul tema "La rosa nella letteratura. Percorso poetico-letterario dal medioevo al contemporaneo".

Gli studenti della 4aC Beatrice Bignami, Alessia Carminati e Diego Nizzi, insieme al trio "Chalumeau", formato da Pietro Magri, Pierfrancesco Sartorio e Giuliana Zambarbieri, alterneranno la lettura di passi tratti da opere in versi con l'esecuzione di musiche.

Si inizierà con i versi di Cielo d'Alcamo, Guido Calvalcanti e Francesco Petrarca, a cui seguirà il Divertimento n. 2 KV 439B (KV AUH. 229) per trio di clarinetti (allegro, minuetto) di Mozarti. Quindi si proseguirà con la lettura di versi tratti dal "Paradiso" di Dante e con il Divertimento n. 6 KV 439B (KV AUH.229) per trio di clarinetti (arie dal "Don Giovanni", andante, allegro, andante) di Mozart. Per il periodo del Rinascimento e della Controriforma, saranno letti versi di Poliziano, Lorenzo de' Medici, Ariosto e Tasso; le musiche scelte sono di Mozart (Allegro) e Kreutzer (adagio, allegro, moderato) per duo di clarinetti.

Della visione moderna della rosa sono stati selezionati versi di Giorgio Caproni e passi di Umberto Eco. La parte musicale prevede il divertimento dal "Don Giovanni" di Mozart "Madamina, il catalogo è questo" (allegro, andante con moto) per trio di clarinetti.

Un ultimo momento dello spettacolo sarà dedicato a "La rosa in teatro, nella fiaba e in prosa". Le letture riguarderanno "Romeo and Juliet" di Shakespeare, "La bella e la bestia" (fiaba popolare), "Il piccolo principe" di Antoine de Saint-Exupéry; per la parte musiciale si concluderà con "Woodwind trio n. 1" (allegro) per trio di clarinetti di Yost.

Altre iniziative sono in programma nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 maggio e possono essere consultate nel programma allegato in fondo a questa pagina.