14 gennaio 2019 - 12:57

Le nuove norme europee in materia di contrasto al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo richiedono un'importante novità nell'uso della "Carta dello studente". Per attivare le funzionalità “Postepay” associabili alla carta è stata inserita una nuova procedura di attivazione che richiede l’identificazione del titolare.

 

Studenti che non hanno ancora attivato la Carta IoStudio come strumento di pagamento Postepay

È nuovamente possibile attivare la carta dello studente IoStudio come carta prepagata “Postepay nominativa”. Per attivare la Carta come strumento di pagamento occorre seguire questi passi:

  1. accedere al Portale dello Studente https://iostudio.pubblica.istruzione.it/web/studenti/primoaccesso, dove saranno disponibili le istruzioni per completare il “Primo Accesso” e ottenere le credenziali di accesso in Area Riservata;
  2. richiedere l’emissione del PIN tramite la funzione appositamente dedicata nell’Area Riservata del Portale dello Studente dopo avere effettuato il “LOGIN”;
  3. completare l'attivazione con la procedura di identificazione presso un ufficio postale. Dopo aver richiesto il PIN, è necessario recarsi presso un Ufficio postale accompagnati da un genitore, con un documento d'identità in corso di validità e il codice fiscale dello studente e del genitore. Per gli studenti maggiorenni non è necessaria la presenza del genitore.

Per maggiori informazioni sulle funzioni e sulle condizioni di utilizzo della Carta IoStudio-Postepay è possibile consultare il Foglio Informativo della carta pubblicato nella sezione “La Carta dello Studente – La tua Prepagata” [https://www.poste.it/resources/bancoposta/pdf/trasparenza/FI_ISP.pdf].

 

Studenti che avevano già attivato la Carta IoStudio anche come strumento di pagamento Postepay

Gli studenti che avevano già attivato la carta IoStudio anche come strumento di pagamento Postepay al portatore, potranno continuare ad utilizzare le funzionalità Postepay di ricarica, prelievo e pagamento soltanto fino al 31 gennaio 2019. Dal 1° febbraio le carte non saranno più attive se non verranno trasformate in “Postepay nominativa”.

La trasformazione della Carta IoStudio-Postepay da prepagata al portatore a prepagata nominativa è gratuita, non prevede la sostituzione della carta e deve essere effettuata così:

lo studente e il genitore che lo accompagna dovranno esibire allo sportello un documento di identità in corso di validità e il codice fiscale. Per gli studenti maggiorenni non è necessaria la presenza del genitore.

In alternativa è possibile richiedere l’estinzione della carta prepagata senza spese e con rimborso dell’importo eventualmente presente (presentando il relativo “codice rimborso” riportato all’interno del foglio di accompagnamento della carta).

Per maggiori informazioni sulle funzioni e sulle condizioni di utilizzo della Carta IoStudio-Postepay è possibile consultare il Foglio Informativo della carta pubblicato nella sezione “La Carta dello Studente – La tua Prepagata” [https://www.poste.it/resources/bancoposta/pdf/trasparenza/FI_ISP.pdf].

 

Per cosa può essere usata la Carta dello studente

Parole chiave