3 novembre 2019 - 12:48

Profano

Chiara Mazzuca

Straliceo 2019 profano

-10, -9, -8, .... Buon anno!?! No! È il conto alla rovescia per un lancio della Nasa? No! Sono i secondi che mancano al suono della campanella dell’ultima ora dell’ultimo giorno di scuola? Neppure.

Suvvia, liceali, non vi viene in mente nulla? Proprio nulla?

Eppure è tutto pronto, siamo quasi a novembre con le sue fredde e umide giornate e nelle ore di scienze motorie da qualche lezione non si fa altro che correre...

È palese, almeno pensavo, che sono i giorni che ci separano dall’evento sportivo autunnale che tutti gli studenti del Galilei, e non solo, attendono, dalla “maratona della bassa bergamasca”, dalla mitica Straliceo 2019.

Ho esagerato, forse, ma le innumerevoli e salutari mele e l’impareggiabile the degli Alpini ne valgono da soli la pena per partecipare o semplicemente per venire a vedere la famigerata ed affollatissima corsa campestre del nostro liceo.

Io ogni anno attendevo questo momento, la quinta, sperando di far parte dell’organizzazione!!!

Voi allenatevi che il 14 novembre non è poi così lontano! 

Sacro

Mattia Resmini

Straliceo 2019 profano

Ritornando seri per un attimo, ecco un paio di informazioni per “sopravvivere” alla manifestazione: la gara podistica si svolgerà dalle 9:45 alle 12:30 lungo il percorso che si snoderà per la bellezza di 6.3 chilometri dal centro storico di Caravaggio, attraverso la via Bariano in mezzo alle campagne, fino al fatidico sprint finale sulla pista ciclabile che parte da Cascina Reina. All’arrivo al centro sportivo, non mancheranno le ormai imprescindibili mele ristoratrici offerte come ogni anno dalla Cfl - Cooperativa famiglie lavoratori di Treviglio.

Ricordiamo che la manifestazione non è riservata esclusivamente agli studenti del liceo, ma sono calorosamente invitati a partecipare anche i professori e i genitori degli alunni (questi ultimi potranno iscriversi attraverso l’allegato 1 da consegnare in segreteria entro il giorno 6 novembre) e i ragazzi del Centro diurno disabili di Caravaggio, che potranno unirsi al gruppo accompagnati dai loro assistenti.

È di fondamentale importanza ricordare che ogni studente partecipante deve essere in regola con il certificato medico per l’attività non agonistica come previsto dalla normativa.

Queste sono le semplici regole per condividere tutti insieme una giornata dedicata alla salute e allo sport nella più completa tranquillità, in modo da garantire a tutti una piacevole e divertente esperienza che non sarebbe stata possibile senza la preziosa collaborazione dell’Associazione genitori, della Cfl Cooperativa famiglie lavoratori di Treviglio, dell’Avis Caravaggio, dell’Associazione nazionale carabinieri, del Gruppo alpino e della Croce rossa italiana, che ringraziamo per l’annuale sostegno.

Parole chiave